Archive for agosto, 2013

Involtini Siciliani

Involtini Siciliani

Involtini Siciliani

Ingredienti:

 

Luogo: Sicilia.

 

  • 400 G Fettine Di Vitello
  • 100 G Pangrattato
  • 50 G Uvetta Sultanina
  • 30 G Pinoli
  • 120 G Formaggio Pecorino
  • Alloro
  • Cipolla
  • Olio D’oliva
  • Sale
  • Pepe

 

Preparare il ripieno mescolando in 1 ciotola circa 100 g di pangrattato con l’uvetta (ammorbidita in acqua tiepida) i pinoli, lavati e asciugati, e il pecorino tagliato a dadini.

Salare e pepare.

Spargere sulle fettine di carne 1 parte di ripieno, poi arrotolarle formando degli involtini.

Infilarli su uno spiedino alternandoli con foglie di alloro e fettine di cipolla.

Far scaldare 1 padella unta d’olio e cuocere per 10 minuti gli spiedini rigirandoli spesso.

Involtini di Vitello alle Verdure

Involtini di Vitello alle Verdure

Involtini di Vitello con le Verdure

Ingredienti:

 

  • 450 G Carne Di Vitello In Fettine
  • 2 Carote
  • Sedano
  • Farina
  • 40 G Burro
  • Olio D’oliva
  • 1/2 Bicchiere Vino Bianco Secco
  • 4 Cucchiai Passato Di Pomodoro
  • Sale
  • Pepe

 

Battete le fettine molto sottili.

Tagliate a striscioline le carote e le coste più tenere del sedano, mettetele sopra a ogni fettina di carne.

Arrotolate e fermate con lo spago bianco da cucina.

In un tegame scaldate il burro con l’olio, rosolatevi gli involtini e spruzzateli con il vino.

Lasciate evaporare, salate, pepate.

Aggiungete il passato di pomodoro e cuocete coperto mezz’ora.

Vini di accompagnamento: Breganze Rosso, Lacrima Di Morro, Cannonau Di Sardegna.

Involtini di Verza

Involtini di Verza

Involtini di Verza

Ingredienti:

 

  • 1 Verza
  • 300 G Carne Di Manzo Tritata
  • 100 G Mortadella
  • 40 G Burro
  • 30 G Formaggio Grattugiato
  • 1 Uovo
  • 1 Scatola Pomodori Pelati
  • 1/2 Bicchiere Vino Bianco
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Sale
  • Pepe

 

Togliete alla verza le foglie più belle, sbollentatele per 5 minuti in acqua a bollore salata, scolatele, asciugatele.

Amalgamate la carne con la mortadella e il prezzemolo tritati, il formaggio, l’uovo, sale e pepe.

Suddividete il ripieno tra le foglia di verza, arrotolatele e legatele.

In una casseruola fate rosolare nel burro lo spicchio d’aglio poi toglietelo, mettete gli involtini; fate colorire, bagnate col vino; dopo 10 minuti aggiungete i pomodori, sale e pepe, un po’ d’acqua calda e portate a cottura.

Involtini di Manzo agli Spinaci

Involtini di Manzo agli Spinaci

Involtini di Manzo agli Spinaci

Ingredienti:

 

  • 8 Fettine Polpa Di Manzo
  • 3 Carote
  • 8 Fettine Formaggio
  • 400 G Spinaci
  • 1/2 Bicchiere Vino Bianco Secco
  • 2 Scalogni
  • 1 Pomodoro
  • 50 G Burro
  • Olio D’oliva
  • Sale
  • Pepe

Lessate gli spinaci, sgocciolateli, strizzateli e insaporiteli in un tegame con una grossa noce di burro.

Disponete sulle fette di carne, ben spianate e battute, le fettine di formaggio, un po’ di carote tritate e un po’ di spinaci.

Arrotolate e legate con lo spago bianco da cucina.

In un tegame scaldate un cucchiaio d’olio con il restante burro e rosolatevi gli involtini.

Quando sono ben coloriti spruzzateli con il vino e fate evaporare.

Aggiungete gli scalogni tritati, il pomodoro spellato e tagliato a cubetti, salate, pepate, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per 20 minuti.

Unite le carote avanzate tritate non tanto finemente e dopo 5 minuti gli spinaci rimasti.

Cuocete ancora 5 minuti e servite gli involtini con il loro sugo.

Vini di accompagnamento: Colli Morenici Mantovani Del Garda Rosso DOC, Sangiovese Di Romagna (anche “Novello”) DOC, Guardiolo Rosso DOC.

Involtini di Vitello all’Emiliana

Involtini di Vitello all’Emiliana

Involtini di Vitello all'Emiliana

Ingredienti:

Luogo: Emilia-Romagna.

 

  • 8 Fette Sottili Fesa Di Vitello (fette Da 75 G Ognuna)
  • 80 G Prosciutto Cotto
  • 50 G Pancetta Magra
  • 3 Cucchiai Formaggio Parmigiano Grattugiato
  • 1 Cucchiaio Pangrattato
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • 1 Spicchio Aglio
  • 1 Mazzetto Prezzemolo
  • 400 G Pomodori Maturi
  • Poca Farina
  • 1 Uovo
  • 1 Noce Burro
  • Olio D’oliva
  • Poco Brodo
  • Sale
  • Pepe

Tritate finemente la carota con la cipolla, la pancetta, il prosciutto, l’aglio e il prezzemolo.

Versate il trito in una casseruola, unitevi il parmigiano grattugiato, il pangrattato, l’uovo intero, qualche pizzico di sale e di pepe e mescolate in modo da ottenere un composto ben amalgamato.

Appiattite con il batticarne le fettine di fesa, salatele, pepatele leggermente e distribuitevi sopra un po’ del composto preparato.

Arrotolate le fettine su se stesse e legatele con un filo bianco.

Passate gli involtini nella farina e scuoteteli per eliminare quella eccedente.

Mettete al fuoco il burro con qualche cucchiaiata di olio e fateli scaldare; adagiatevi gli involtini e lasciateli rosolare, rigirandoli ogni tanto.

Quando saranno dorati, aggiungetevi i pomodori precedentemente scottati in acqua bollente, sbucciati e passati al setaccio.

Bagnateli a filo con il brodo, coperchiate e fate cuocere almeno per un’oretta, mescolando di tanto in tanto.

Disponete gli involtini su un piatto da portata caldo e cospargeteli con il sughetto di cottura ben ristretto e bollente.

Serviteli subito in tavola.

Involtini di Vitello Burro e Salvia

Involtini di Vitello Burro e Salvia

Involtini di Vitello Burro e Salvia

Ingredienti:

 

  • 500 G Fesa Di Vitello A Fettine Sottili
  • 100 G Mortadella
  • 70 G Formaggio Fontina Affettato
  • 1 Cucchiaio Prezzemolo Tritato
  • 1 Rametto Rosmarino
  • 40 G Burro
  • Vino Bianco Secco
  • Olio D’oliva
  • Sale
  • Pepe

 

Salate e pepate leggermente le fette di carne.

Tagliate le fette di mortadella a metà.

Stendete su ogni fettina di carne mezza fetta di mortadella e una fettina di fontina, quindi spolverizzatele con un po’ di prezzemolo tritato.

Arrotolate le fettine su se stesse badando che gli ingredienti della faccia non sbordino dalla carne, e fermatele con uno stuzzicadenti, oppure legatele con un filo bianco.

Mettete al fuoco il burro con qualche cucchiaiata di olio e il rametto di rosmarino appena saranno caldi, fatevi rosolare gli involtini rigirandoli spesso.

Salateli, pepateli, spruzzateli, non appena si presenteranno ben coloriti, con mezzo bicchiere di vino bianco e fatelo evaporare.

Togliete a questo punto il rosmarino per evitare che, seccandosi, le foglioline si perdano nel sughetto.

Gli involtini impiegheranno a cuocere 15 minuti circa.

 

Serviteli subito in tavola decorando i bordi del piatto con delle fettine di carote lessate alternate con dei pisellini cotti nel burro.

Involtini di Vitello ai Carciofi

Involtini di Vitello ai Carciofi

Involtini di Vitello ai Carciofi

Ingedienti:

 

  • 500 G Fesa Di Vitello A Fettine
  • 100 G Pancetta
  • 4 Carciofi
  • 1 Spicchio Aglio
  • 1 Rametto Rosmarino
  • 1 Limone
  • 1 Mestolo Brodo
  • 1/2 Bicchiere Vino Bianco Secco
  • 2 Cucchiai Olio D’oliva Extra-vergine
  • 50 G Burro
  • Sale
  • Pepe

 

Mondate i carciofi e tagliateli a spicchi ponendoli in acqua acidulata con il succo del limone.

Battete le fettine di carne e pareggiatele tutt’intorno il più possibile e ponete su ciascuna una fettina di pancetta e un paio di spicchi di carciofo.

Spolverizzate con un pizzico di sale e pepe e avvolgete su se stesse le fettine in modo da ottenere degli involtini.

Infilzate ogni involtino con un paio di stecchini per evitare che si aprano durante la cottura.

Fate rosolare in una padella lo spicchio d’aglio con il burro, l’olio e il rosmarino, unite gli involtini e fateli dorare da tutte le parti.

Bagnateli con il vino, lasciatelo evaporare quindi cuocete gli involtini per un’oretta a fuoco basso e a recipiente coperto, bagnandoli con un poco di brodo caldo e rigirandoli di tanto in tanto.

Pasticcio di Penne ai Funghi Porcini

Pasticcio di Penne ai Funghi Porcini

Pasticcio di Penne ai Funghi Porcini

Ingredienti:

 

  • Pasta Frolla
  • 300 G Pasta Tipo Pennette Lisce
  • 800 G Funghi Porcini
  • 1 Uovo
  • 50 G Burro
  • 1/2 Bicchiere Panna
  • Formaggio Grattugiato
  • Brodo
  • Aglio
  • Prezzemolo Tritato
  • Olio D’oliva
  • Sale
  • Pepe

 

Fate la pasta frolla dimezzando la quantità dello zucchero e lasciatela riposare al fresco.

Nel frattempo, in un tegame scaldate 30 g di burro con un cucchiaio d’olio, insaporitevi uno spicchio d’aglio e toglietelo quando è dorato.

Aggiungete i funghi puliti, lavati e tagliati a fettine sottili, spruzzateli con un mestolo di brodo, coprite e cuocete a calore moderato fino a quando sono diventati morbidi, spruzzandoli con poco brodo tiepido se occorre.

Alla fine regolate sale e pepe, versate la panna, mescolate con cura e fate addensare.

Ritirate dal fuoco, aggiungete ai funghi un cucchiaio di prezzemolo tritato e, mescolando, un tuorlo diluito con un cucchiaino di brodo.

I funghi devono essere velati dal condimento.

Lessate in acqua salata a bollore le pennette, scolatele un po’ al dente, dividetele in due parti.

Imburrate una pirofila da timballo, disponete sul fondo uno strato di penne, cospargetele con poco formaggio grattugiato e tre fiocchetti di burro, sopra distribuite uno strato di funghi, poi un altro di pasta condita sempre con poco formaggio e burro, poi uno di funghi e ricoprite con la pasta frolla tirata a disco dello spessore di circa mezzo centimetro.

Cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi per 15 minuti o fino a quando la superficie del timballo risulta leggermente dorata.

Vini di accompagnamento: Garda Bresciano Rosso, Trentino Marzemino, Torgiano Pinot Nero.

Pasticcio di Tagliatelle ai Carciofi

Pasticcio di Tagliatelle ai Carciofi

Pasticcio di Taglatelle ai Carciofi

Ingredienti:

 

  • 400 G Pasta Tipo Tagliatelle
  • 4 Carciofi
  • 150 G Formaggio Grana Grattugiato
  • 150 G Pancetta
  • 150 G Prosciutto Cotto
  • Prezzemolo
  • 1 Cipolla
  • 2 Dadi
  • 1 Bicchiere Vino Bianco Secco
  • 50 G Burro
  • Sale
  • Pepe

 

  • 250 G Panna (opzionale)

 

Soffriggere nel burro la cipolla affettata e la pancetta a dadini, unire i carciofi a fettine sottili.

Dopo qualche minuto bagnare con il vino, lasciare evaporare, unire 2 bicchieri d’acqua calda il prezzemolo e i dadi sbriciolati.

Cuocere fino a quando i carciofi sono teneri.

Lessare le Tagliatelle, condirle con i carciofi, unire grana, prosciutto e mescolare.

Per rendere il piatto più appetitoso (o come alternativa) si può aggiungere, in ultimo assieme agli altri condimenti, la panna.

Gnocchi di Zucca Burro e Salvia

Gnocchi di Zucca Burro e Salvia

Gnocchi di Zucca Burro e Salvia

Ingredienti:

 

  • 1000 G Zucca Gialla
  • 250 G Farina
  • 1 Uovo
  • 50 G Burro
  • 2 Cucchiai Formaggio Parmigiano Grattugiato
  • Salvia
  • 1 Grattatina Noce Moscata
  • 1 Pizzichino Sale

 

Tagliate la zucca a spicchi e, senza sbucciarla, privatela dei semi e dei filamenti e appoggiateli su una teglia con la buccia in basso.

Mettetela nel forno già scaldato a 180 gradi e lasciatela cuocere per circa 1 ora fino a quando sarà tenera.

Quando la zucca è cotta, lasciatela intiepidire, scartate la buccia e passatela dal passaverdura con il disco più fine lasciandola cadere in una ciotola (se fosse rimasta troppo acquosa, mettetela in una padella antiaderente senza condimento e fatela asciugare un po’ sul fornello).

Unitevi l’uovo, quasi tutta la farina setacciata, una grattatina di noce moscata e un pizzichino di sale.

Mescolate quindi mettete il composto sulla spianatoia infarinata e lavoratelo come si fa comunemente con gli gnocchi.

Quando l’impasto sarà diventato liscio, omogeneo ed elastico, staccatene circa 1/3 e, rotolandolo con le mani sulla spianatoia infarinata, formate un lungo rotolino del diametro di circa 1 cm.

Ritagliate dei pezzetti di circa 2 cm e rotolateli sulla spianatoia infarinata.

Formate una piccola scanalatura in ogni gnocco passandolo sui rebbi della forchetta o sul retro di una grattugia.

Quando gli gnocchi sono tutti pronti, fate bollire l’acqua in una casseruola ampia e preparate il burro aromatizzato facendolo soffriggere a fuoco dolcissimo con le foglie di salvia.

Quando l’acqua bolle, salatela e tuffatevi gli gnocchi.

Fateli bollire per pochi minuti a fuoco moderato e, quando saranno venuti tutti a galla, tirateli su con la mestola forata, metteteli nel piatto da portata e conditeli con il burro alla salvia e il parmigiano.

Serviteli caldissimi.