Amaretti Morbidi

Amaretti Morbidi

amaretti-morbidi

Ingredienti:

  • 350 G Zucchero
  • 300 G Mandorle Pelate
  • 3 Albumi D’uovo
  • 1 Cucchiaio Farina Bianca
  • 1 Cucchiaino Fecola Di Patate
  • Alcune Gocce Succo Di Limone
  • Alcune Gocce Essenza Di Mandorle Amare
  • Zucchero A Velo
  • 1 Pizzico Sale
  • Per La Placca:
  • Burro
  • Farina

Tritare finissime le mandorle, unendo qualche cucchiaio di zucchero preso dal quantitativo prescritto, fino ad ottenere una farina.

Mettere gli albumi in un paiolo di rame non stagnato, unire un pizzico di sale e qualche goccia di succo di limone e montarli a neve soda, con la frusta elettrica.

Quando gli albumi saranno ben montati, unirvi la farina di mandorle, lo zucchero, 1 cucchiaio di farina bianca e 1 cucchiaino di fecola passate da un setaccio e, per finire, qualche goccia di essenza di mandorle amare.

Mescolare bene e deporre sulla placca imburrata e infarinata dei mucchietti di composto, distanziati tra loro; spolverarli con lo zucchero a velo e lasciarli a riposo per 4- 5 ore.

Scaldare il forno a 100 gradi, infornare i biscotti e lasciarveli per almeno 1/2 ora, girando la placca ogni tanto per ottenere una cottura uniforme.

Alla fine togliere la placca dal forno e, aiutandosi con una spatola, levare gli amaretti e lasciarli raffreddare su un tagliere di legno.

Si conservano in scatole di latta.

Indice Ricette di Cucina

Indice Ricette di Cucina

Le mie ricette sono di quelle da fare in casa, con amici a cui piace la buona cucina, non certo da ristorante, cerco di offrire loro il meglio secondo il mio gusto.

ricette_di_cucina

Antipasti

 Primi Piatti

Secondi di Carne

 Secondi di Pesce

Dolci e Dessert

Indice Generale Ricette di Cucina

Indice Generale Ricette di Cucina

Le mie ricette sono di quelle da fare in casa, con amici a cui piace la buona cucina, non certo da ristorante, cerco di offrire loro il meglio secondo il mio gusto.

ricette_di_cucina

 

Antipasti

 Primi Piatti

Secondi di Carne

 Secondi di Pesce

Dolci e Dessert

Antipasti Bimby

Primi Piatti Bimby

Secondi di Carne Bimby

Secondi di Pesce Bimby

Dolci e Dessert Bimby

 

Il segreto di un’ottima cucina è quello di usare la vostra esperienza, nel dosare gli ingredienti, per assecondare al meglio i vostri gusti.

 Indice Ricette di Cucina

ricette_di_cucina

Antipasti

 Primi Piatti

Secondi di Carne

 Secondi di Pesce

 Dolci e Dessert

 

 

Il segreto di un’ottima cucina è quello di usare la vostra esperienza, nel dosare gli ingredienti, per assecondare al meglio i vostri gusti.

Le mie ricette sono di quelle da fare in casa, con amici a cui piace la buona cucina, non certo da ristorante, cerco di offrire loro il meglio secondo il mio gusto.

Bimby – Il robot da cucina

ricette_bimby

bimby

 

 

Bimby TM31 di Vorwerk è sinonimo di qualità, design e tecnologia innovativa.

 

Da solo svolge le funzioni di 12 elettrodomestici per semplificare al massimo la tua vita in cucina.

robot-cucina-bimby1

 

Grazie alla sua versatilità unica al mondo, Bimby è in grado di pesare, tritare, frullare, mescolare, affettare, macinare, sminuzzare, polverizzare, impastare, amalgamare ma non è tutto: Bimby cuoce, anche a vapore e in più si pulisce quasi interamente da solo.

robot-cucina-bimby2

 

È un robot da cucina multifunzionale facile e divertente da usare tanto che tutti, dai principianti ai professionisti della cucina, ottengono risultati eccellenti.

 

Indice Ricette Bimby

 

Antipasti Bimby

Primi Piatti Bimby

Secondi di Carne Bimby

Secondi di Pesce Bimby

Dolci e Dessert Bimby

Ricette di Cucina

 Indice Generale Ricette di Cucina

ricette_di_cucina

Antipasti

 Primi Piatti

Secondi di Carne

 Secondi di Pesce

 Dolci e Dessert

 

 

Il segreto di un’ottima cucina è quello di usare la vostra esperienza, nel dosare gli ingredienti, per assecondare al meglio i vostri gusti.

Le mie ricette sono di quelle da fare in casa, con amici a cui piace la buona cucina, non certo da ristorante, cerco di offrire loro il meglio secondo il mio gusto.

Torta Mandorlata.

Torta Mandorlata.

Si tratta di una croccante pasta frolla con mandorle che racchiude una morbidissima crema di ricotta e amaretti.

La torta mandorlata è praticamente una pasta frolla in briciole con un ripieno strepitoso, semplicissima da preparare, dal successo garantito. Provatela….non ne resterete delusi!

 

INGREDIENTI

Per il ripieno:

  •  300 g di ricotta
  •  1 confezione di amaretti
  •  100 g di zucchero
  •  1 uovo

Per la pasta:

  •  300 g di farina bianca 00
  •  1 bustina di lievito in polvere per dolci
  •  100 g di burro
  •  150 g di zucchero
  •  1 uovo
  •  50 g di mandorle

Per la decorazione:

  •  zucchero a velo

 

PROCEDIMENTO

Preparare prima la crema.

Tritare finemente gli amaretti in un mixer, e metterli da parte in una ciotola.

Introdurre nel mixer la ricotta, l’uovo e lo zucchero; mixare fino ad ottenere una crema morbida.

Versare la crema preparata, nella ciotola degli amaretti tritati e mescolare con un cucchiaio per amalgamare bene tutti gli ingredienti e metterla da parte.

Prepariamo la frolla che comporrà la base e la parte superiore della mandorlata.

Tritare le mandorle con il mixer.

In una scodella capiente unire la farina, l’uovo, lo zucchero, il lievito ed il burro.

Impastare velocemente con le mani per avere un composto “sbriciolato” e incorporare le mandorle tritate.

Mettere da parte in frigorifero, se fa caldo.

Imburrare ed infarinare una tortiera.

Dividere la frolla in due parti uguali.

Mettere sul fondo della tortiera metà dell’impasto che andrà lasciato sbriciolato.

Stendervi sopra il ripieno di ricotta all’amaretto.

Ricoprire con la seconda metà di frolla che andrà anch’esso lasciato sbriciolato.

Cuocere la torta mandorlata in forno caldo a 180° per 30 minuti circa.

Sfornarla e lasciarla raffreddare.

Quando la torta mandorlata sarà ormai fredda spolverizzarla con dello zucchero a velo.

Baci di Giuda

Baci di Giuda

baci-di-giuda

State cercando una ricetta super golosa, senza cottura e veloce da preparare? E allora l’avete trovata!

Basta assemblare tutti gli ingredienti e otterrete i Baci di Giuda.

I Baci di Giuda sono dei buonissimi dolcetti imbevuti nel caffè, uniti con il mascarpone e passati nel Cocco disidratato o nel Cacao Amaro o negli Zuccherini colorati per dolci o nelle scagliette di Cioccolato Bianco grattugiato… ecc.

Un’ottima Variante consiste nel sostituire il Mascarpone con una Buona Marmellata.

Ingredienti per 30 Baci.

  • 400g di Amaretti
  • 200g di Mascarpone
  • Caffè q.b.
  • Cocco Disidratato q.b.
  • Cacao Amaro qb
  • Zuccherini Colorati per Dolci q.b
  • Pirottini (una confezione)

Preparazione.

Preparare il caffè (non zuccherare) e farlo raffreddare.

Intingere gli Amaretti, uno alla volta, velocemente nel caffè, mettere un cucchiaino di mascarpone nell’amaretto e chiuderlo con un’altro Amaretto, infine rotolare il Bacio di Giuda nel Cacao, o nel Cocco, o negli zuccherini colorati.

Metterli nei Pirottini e sistemarli in un vassoietto, fare la stessa cosa con gli altri Amaretti.

Riporli in frigorifero e farli riposare almeno 2 ore per farli ammorbidire. Ma sono buonissimi anche se si mangiano subito.

Servire i Baci di Giuda agli Amici.

Rufioi (Dolci Vicentini)

Rufioi (Dolci Vicentini)

Senza titolo 1

I Rufioi sono una specialità vicentina e, nonostante vengono considerati un piatto povero perché di origine contadina, la loro bontà li ha resi una tradizione immancabile nel periodo di carnevale; hanno una forma triangolare e sono ripieni di frutta secca e candita.

La ricetta dei Rufioi dolci, oggi tipica del Carnevale, può sembrare un po complessa, ma la bontà di questi dolcetti vi ripagherà.

Ingredienti per la pasta:

  • 3 uova
  • 700gr di farina
  • 500gr di zucchero
  • sale un pizzico
  • 50gr di burro
  • vanillina
  • olio per friggere
  • zucchero a velo e cannella in polvere.

Ingredienti per il ripieno:

  • 700gr di biscotti secchi
  • 200gr di amaretti
  • 300gr tra pinoli, cedro candito e mandorle
  • 100gr di cacao amaro
  • 50gr di zucchero
  • 1 bicchierino di liquore tipo anice o sambuca

Preparazione:

Per il ripieno dei Rufioi tritare gli amaretti con i biscotti secchi e le mandorle, mescolarvi il cedro candito tagliato a cubetti e i pinoli, aggiungere l’anice, lo zucchero il cacao ed amalgamare bene fino ad ottenere un morbido impasto.

Per la pasta dei Rufioi far ammorbidire bene il burro, poi mescolarlo alla farina con le uova, lo zucchero, la vanillina, l’anice e un pizzico di sale.

Lavorare con le mani per qualche minuto fino ad ottenere un composto liscio e compatto.

Stendere l’impasto con un mattarello tirandolo molto sottile, ritagliare dei quadrati da circa 7cm per lato.

Al centro di ciascuno mettere un pochino di ripieno, poi piegare ogni quadrato a metà lungo la diagonale in modo da ottenere dei triangoli e premere bene lungo i bordi per non farli aprire durante la frittura.

Scaldare in una padella abbondante olio di semi di arachide, quando è a temperatura adagiare i Rufioi e farli cuocere fino a che non diventano completamente dorati.

Infine scolare i Rufioi su carta assorbente e servirli spolverizzati di zucchero a velo e cannella in polvere.

Si consiglia.

Preparate il ripieno il giorno prima in modo che l’impasto asciughi un pochino i suoi liquidi e che il sapore degli ingredienti si sia uniformato in un unico gusto inconfondibile, quello dei Rufioi.