Vegeta-Vegan

<h2 id="introduzione">Introduzione</h2> Un sondaggio EURISPES del 2010 ci dice che, nella popolazione italiana, il 10% delle persone è vegetariano e, all’interno di questo gruppo, il 10% è vegano. <ul> <li>Il <a title="Vegetarianismo" href="http://it.wikipedia.org/wiki/Vegetarianismo">vegetarismo</a> (o <em>vegetarianismo)</em> è quel tipo di alimentazione che rinuncia alla carne e al pesce, preferendo risorse alimentari che non prevedono l’uccisione di animali;</li> <li>i <a title="Vegani" href="http://it.wikipedia.org/wiki/Vegani">vegani</a> (che adottano ciè il <em>veganismo</em>) sono persone che rinunciano anche ai derivati dell’allevamento animale come <ul> <li>latte,</li> <li>uova,</li> <li>formaggi,</li> <li>miele.</li> </ul> </li> </ul> Le motivazioni possono essere le più varie: <ul> <li>etiche o religiose,</li> <li>salutistiche,</li> <li>ecologiche.</li> </ul> Qualunque sia la ragione, è bene che le persone sappiano scegliere con cognizione di causa quali sono gli alimenti e gli accorgimenti da adottare per questa scelta: <strong>essere vegetariani o vegani e condurre una vita sana nonostante la rinuncia ad alcuni alimenti è possibile e auspicabile</strong>, l’importante è avere coscienza di quello che si fa.